Il fascino glaciale di San Pietroburgo

“San Pietroburgo può dirsi una delle città italiane più belle, se i suoi palazzi più importanti li hanno progettati Rastrelli, Quarenghi e Rossi”, così recitava Valerij Gergiev, musicista russo. La bellezza di Leningrado( così è chiamata ancora da qualche nostalgico dell’URSS) è proprio questa, si attraversano canali in puro stile veneziano circondati da chiese ortodosse. Tutto questo ovviamente non è frutto del caso, nel ‘700 Pietro il grande convocò una serie di architetti italiani per creare una sorta di “Venezia del nord”, ed il risultato, che è tuttora sotto gli occhi del mondo, fu sensazionale. La città fonde un’anima romantica tipicamente italiana, con una poetica malinconia russa, e tutto questo la rende estremamente affascinante ed unica, unico come lo sguardo dei suoi abitanti, glaciale,timido, da cui non traspare nessuna emozione.

Visto e come arrivare

Il processo di gestione del visto per la Russia continua ad essere molto burocratico, motivo per cui molte agenzie di intrmediazione hanno approfittato per fare affari, nonostante ciò, non è un processo molto complesso se si decide di farlo in autonomia. Da sapere che se si va in Russia come turista con un viaggio organizzato da un’agenzia viaggi, è molto probabile che sia l’agenzia stessa ad incaricarsi di ottenere il visto e ti verrà chiesta solo la documentazione necessaria. Ovviamente esistono diversi tipi di visto, quello per affari,studio,lavoro ecc. ma in questa sezione vi spiegherò in quali modi è posibile ottenere quello piu diffuso, il turistico. Ci sono essenzialmente tre strade per ottenerlo:

  • Consolati Russo: Sono presenti in tutte le principali città italiane, e questo è sicuramente il metodo più economico. Il costo è di circa 35 euro, si fissa un appuntamento e si porta la documentazione. Il vero svantaggio è che sono molto lenti nel fissare l’appuntamento e se si sbaglia qualche documento ( cosa facile all’inizio) bisogna tornare un altro giorno.
  • Centro visti per la Russia in Italia: Data l’ingente richiesta di visti degli ultimi anni, il governo Russo ha creato questa agenzia ufficiale che risulta essere molto più snella dei consolati. Per un costo aggiuntivo di 30 euro compilano alcune parti della documentazione, inoltre gli appuntamenti vengono fissati in maniera celere. Il sito è http://www.rusvisa-it.com
  • Agenzie private: Queste sono agenzie di intermediazione non ufficiali che applicano costi di commissioni molto alti. In ogni caso, si dovrebbe riuscire a fare tutto online senza doversi recare in nessun ufficio.

Consiglio di iniziare la gestione del visto 5-6 settimane prima della data di partenza, soprattutto se è la prima volta che lo si fa, di seguito elenco tutti i documenti necessari:

  • Due fototessere
  • modulo di richiesta
  • Passaporto con almeno 6 mesi di validità e due pagine completamente libere
  • certificato di assicurazione sanitaria russa, emessa da una compagnia assicurativa autorizzata, (documento facilmente reperibile su internet, il costo è di 10 euro circa)
  • Lettera di invito. Una lettera che può essere emessa dal tour operator, o dall’hotel dove si alloggia.

Attualmente a causa della guerra in Ucraina nessuna compagnia aerea europea effettua voli per la Russia. In passato ho raggiunto San pietroburgo da Milano con uno scalo a Zurigo con la Swiss airlines, anche perchè il diretto con Alitalia era molto caro. Ultimamente però la tratta aveva iniziato ad essere battuta da compagnie low cost come la Wizzair, che proponeva il diretto da Bergamo a prezzi davvero convenienti e la Rossiya airlines, compagnia russa. Speriamo che queste rotte vengano ripristinate al più presto.

Cosa vedere

San Pietroburgo è una città dove basta perdersi tra le sue vie e i canali per innamorarsene. Ma ovviamente non mancano musei e monumenti

  • Chiesa del Salvatore sul sangue versato: Il vero simbolo della città. Una chiesa in stile ortodosso costruita verso la fine dell’ 800 nel punto in cui morì lo Zar Alessandro II a causa di un attentato. Si trova vicino alla centralissima Nevskji Prospekt. Bellissima da vedere al tramonto, dove la luce crea un bellissimo gioco di colori coi mosaici della chiesa.
  • Reggia di Peterhof: Situato a circa 20km da SP, è una reggia dello zar situato sul golfo di Finlandia. Si tratta di un bellissimo complesso di circa 600 ettari formato da fontane, palazzi, viale alberati e sentieri immersi nei boschi. Patrimonio dell’Unesco, è assolutamente da vedere, meglio in Estate, quando tutte le fontane sono funzionanti. Il sito è raggiungibile con treno e bus dal centro città.
  • Nevskij prospekt: Il “corso della Neva” è la via principale della città, costeggia il suo fiume principale, la Neva. Attraversando il corso si possono ammirare alcune tra le più belle attrazioni, come il palazzo d’Inverno e il canale Griboedov
  • Palazzo d’Inverno: Complesso costruito nel 1837 dall’ architetto italiano Bartolomeo Rastelli come residenza invernale dello Zar. Fa parte del complesso dell’ Hermitage, uno dei musei più visitati al mondo.

Quando andare

Il vento a San Pietroburgo è roba molto seria. Per i più intrepidi che vogliono visitare la città nei mesi invernali preparatevi a due grandi nemici: Il vento ed il buio. A Novembre c’erano punti in cui era persino diffcile camminare, a causa del gelido vento del nord che soffia con raffiche che raggiungono facilmente i 150-200 Km/h, soprattutto nei punti vicino alla costa. Essendo posizionata parecchio a nord aspettatevi il buio per la maggior parte della giornata, ma la neve in questo caso può aiutare a donare un pò di luce ed un’atmosfera fiabesca alla città. Ottima invece l’estate, con parecchie ore di luce al giorno si potranno festeggiare le “notti bianche”, molto amate dagli abitanti e dai turisti.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...